servizi bim damiano zurlo energymep
  • Di seguito riportiamo una sintesi dei servizi offerti:
  • sviluppo progetti e prodotti BIM
  • Progettazione architettonica e principalmente impiantistica MEP (meccanici/elettrici/ idrici) ad uso terziario/servizi/residenziale in ambiente BIM ad ogni livello di approfondimento
  • Progettazione fluidomeccanica ed elettrcia
  • Progettazione antincendio e di impianti speciali
  • Progettazione di impianti FER
  • Progettazione di centrali termiche e frigorifere
  • Analisi energetiche degli edifici e progettazione sostenibile del sistema edificio- impianto mediante modello BIM
  • Applicazione delle metodologia BIM all’ interno di uffici tecnici, PA, imprese e produttori
  • formazione ai produttori in merito all’applicazione BIM
  • Analisi economiche preliminari degli interventi e concept design del costruito
  • Business plan con analisi economico-finanziaria
  • Verifiche e riscontri legislativi
  • Attività afferenti la cat. 12 (All. IIA Art. 20-21) del DLGS 163/06 e smi
  • Interoperabilità semplificata e gestione del Data Base

L’obiettivo di ENERGYMEP è di fornire al cliente finale una soluzione completa sotto il profilo BIM nella fattispecie degli impianti MEP e dei legami energetici di questi con il modello.

Nel mercato italiano attuale la maggior parte dei professionisti, soprattutto impiantisti, utilizza tecniche e metodi tradizionali per la progettazione degli impianti. Difatti i loro servizi, rimangono ad un livello costante, da circa 10-15 anni.

La metodologia BIM, applicata al comparto impiantistico, consente di sfruttare nei servizi sopra listati, la potenza del database del modello MEP. Vincere le economie con costi di progettazione vantaggiosi, e, risultati di maggiore qualità è ormai all’ordine del giorno in un mercato sempre più competitivo : il BIM ne rappresenta la soluzione.

Difatti, quest’attività nel coordinamento generale dello sviluppo dell’opera viene già effettuata dal coordinatore, che si trova costretto con grandi difficoltà a mettere insieme (e sovrapporre) più file cad, con l’intento di far collimare una mentalità e logica 2D nel rispetto di fasi di montaggio, errori e tolleranze, contemporaneità delle fasi, demolizioni e costruzioni, ecc.

Tutto questo, mediante il modello BIM è di gran lunga semplificato in quanto si riescono, sin dal principio dello sviluppo, ad ottenere delle analisi delle interferenze, molto puntuali, che possono risolvere conflitti ed interferenze già sul modello, evitando soluzioni ad hoc in cantiere.